fbpx
Now Reading
KETO DIET E PERFORMANCE SPORTIVA

KETO DIET E PERFORMANCE SPORTIVA

COME INFLUISCE LA DIETA CHETOGENICA SULLE PRESTAZIONI SPORTIVE?

Della keto diet (o dieta chetogenica) si dice che sia pericolosamente iperproteica, che serve solo per una rapida perdita di peso, che ha un effetto “rebound” e persino che riduce notevolmente le prestazioni sportive. Un sacco di voci e sempre più adepti. Cosa c’è di vero e di falso in tutto questo?

Abbiamo parlato con Mireia Quijada, una nutrizionista sportiva di Eat2win, per aggiornarci. “La dieta chetogenica consiste nel ridurre il consumo di carboidrati a meno di 50 g al giorno aumentando il consumo di grassi. In questo modo, le riserve di grasso vengono usate come fonte di energia, al posto dei carboidrati”

Ciò significa che gli alimenti ad alto contenuto di carboidrati come cereali, legumi e frutta vengono drasticamente ridotti e vengono introdotte quantità maggiori di grassi attraverso frutta secca, carne, pesce, avocado, cocco, uova…

Vantaggi della dieta chetogenica

  1. Perdita di peso e disintossicazione, dato che viene bruciato tanto grasso dai depositi di grasso. Inoltre, si ha meno fame, poiché i grassi saziano di più e più a lungo dei carboidrati.
  2. Riduce i processi infiammatori dell’organismo. Noterai rapidamente il miglioramento se soffri di gonfiore addominale o ritenzione idrica.
  3. Maggiore concentrazione.
  4. A livello clinico, è stato dimostrato che previene e migliora le malattie autoimmuni come l’epilessia, il morbo di Parkinson, l’Alzheimer e il Cancro.

Inconvenienti della dieta chetogenica

  1. Difficile adattamento: i primi giorni potresti sentirti male quando effettui il passaggio da fonte di energia dei carboidrati a quella dei grassi.
  2. Disidratazione: si perdono molti liquidi e sodio, per cui il consumo di acqua e sale deve aumentare in modo significativo.
  3. Complicazioni sociali, poiché è abbastanza difficile da rispettare se si mangia fuori casa.
  4. Riduzione delle vitamine provenienti dai carboidrati di scarto.

E cosa succede alle prestazioni sportive se si segue una dieta chetogenica?
Marcos Vázquez, del blog “Fitness Revolucionario” è un vero esperto in materia. In uno dei suoi articoli, spiega che le nostre riserve di carboidrati sono scarse, mentre quelle di grasso sono immense, quindi, includere anche solo un certo periodo di dieta chetogenica potrebbe aumentare la nostra capacità di accedere ai nostri grandi depositi di grasso come fonte di energia, conservando il glicogeno dei carboidrati per sforzi ad alta intensità e migliorando le prestazioni complessive.

Il dilemma sorge proprio qui, in attività ad alta intensità che si basano quasi interamente sul glicogeno come combustibile. Sembra logico pensare che in sport come il Crossfit, la riduzione del glicogeno muscolare potrebbe ridurre le nostre prestazioni, tuttavia, Marcos analizza diversi studi con crossfitter che seguono una dieta chetogenica e conclude che non è così: in nessuno di essi si nota una riduzione delle prestazioni dopo quattro settimane di adattamento, invece si nota una maggiore perdita di grasso e un miglioramento della composizione corporea muscolo/grasso.

Inoltre, come spiega, “è vero che a breve termine le riserve di glicogeno saranno più basse quando si segue una dieta chetogenica, ma uno studio recente dimostra che dopo diversi mesi di chetosi, la ricarica di glicogeno diventa più efficace, evitando un effetto molto negativo sull’allenamento glicolitico”. Questo effetto negativo a cui ci riferiamo, è la produzione di lattato tipica del consumo di glicogeno, poiché il lattato è dovuto ad una sensazione di affaticamento.

Noi crossfitter possiamo o no seguire una dieta chetogenica?
Sì, possiamo, poiché non vi è alcuna prova che dimostri la riduzione delle nostre prestazioni o della nostra forza, ma come si conclude su “Fitness Revolucionario”, non è nemmeno una dieta che possa migliorare queste prestazioni.

View Comments (4.584)