fbpx
Now Reading
METCON 7, L’EVOLUZIONE DI UNA SCARPA VINCENTE

METCON 7, L’EVOLUZIONE DI UNA SCARPA VINCENTE

Questa settimana abbiamo dato il benvenuto alla settima generazione di una delle nostre scarpe d’allenamento preferite: sono arrivate le Nike Metcon 7, la superlativa evoluzione di delle scarpe che sono migliorate anno dopo anno imparando dai migliori atleti del mondo.

Festeggiando questa uscita così attesa, abbiamo rispolverato gli archivi di Fittest Freakest per ripassare la storia di questa scarpa fin dai suoi albori.

LA STORIA DELLE NIKE METCON

Dalla sua apparizione nel 2015, le Nike Metcon non hanno smesso di guadagnare seguaci nei box. Il loro nome è ispirato ai WOD di condizionamento metabolico (Metabolic Conditioning) anche se senza dubbio il suo disegno andava molto oltre, e sono diventate una delle scarpe d’allenamento più complete sul mercato.

Con l’aiuto di grandi atleti, le Metcon sono state create per coprire le 4 necessità principali dei crossfitter: stabilità nel tallone, supporto nella caviglia, mobilità nella punta e presa nella suola.

2014 – Josh Bridges e il primo prototipo di Metcon

È chiaro che, prima della loro uscita nel 2015, il team di Nike fece centinaia di prove delle Metcon 1: quale miglior test di una gara?

Nei Crossfit Regionals del 2014 della Southern California, Josh Bridges apparve con un prototipo delle Nike Metcon senza loghi con cui gareggiò nei 7 eventi della competizione, mettendo alla prova queste scarpe fino ai limiti.

2015 – METCON 1

Dopo le grandi aspettative generate dalle Metcon segrete di Bridges, le Metcon 1 terminarono in 24 ore, quando uscirono in vendita nel 2015.

Il feedback di Josh Bridges fu fondamentale per perfezionare il modello finale delle Nike Metcon 1, ma anche quello di Lauren Fisher, che lavorò insieme a Nike per creare una suola più piatta e stabile che fornisse un maggior trasferimento di potenza durante i sollevamenti e una grande stabilità sotto la barra.

Questa suola estremamente stabile si guadagnò presto la stima di atleti di tutto il mondo e si convertì nell’aspetto più caratteristico della famiglia Metcon.

2016 – METCON 2

La seconda versione delle Metcon uscì nel gennaio del 2016, con un profilo molto simile a quello delle prime, ma presentando al mondo il rivoluzionario clip per Hand Stand Push Up. Il materiale della suola cambiò allo stesso tempo: gomma solida in entrambi i lati, dura nel tallone e morbida nella punta per migliorarne la trazione.

2017 – METCON 3

Nel 2017 venne introdotta la Nike Metcon 3 con un disegno che cercava di essere più leggero e traspirabile rispetto alle precedenti versioni, ma mantenendo comunque la resistenza e la durata: si controllò e si ridusse la quantità di materiale della parte superiore, eliminando una parte dei rivestimenti termici per raggiungere una sensazione di leggerezza completamente nuova.

Il cambiamento dei materiali, inoltre, permise che la scarpa offrisse una vestibilità più aderente e comoda, una comodità che si rinforzò con l’introduzione della leggera ammortizzazione della suola in schiuma EVA.

2018 – METCON 4

Uscite sul mercato nel 2018, le Nike Metcon 4 arrivarono con una parte superiore rinnovata: un tessuto a doppio strato che migliorò notevolmente la vestibilità avvolgente della scarpa e, seguendo questa ricerca della vestibilità perfetta, vennero introdotti 6 occhielli per i lacci (uno in più del solito) che permisero di personalizzare ancora di più il supporto.

Il fiore all’occhiello di questo modello fu la stampa testurizzata che copriva le zone di maggior usura: questo aumentò la resistenza alle abrasioni e posizionò le Metcon 4 come la versione più duratura di Metcon disegnata fino ad allora.

2019 – METCON 5

Questo modello rappresentò uno dei maggiori cambiamenti del design della saga Metcon: venne ridisegnato completamente il profilo, la sua struttura e composizione. A prima vista, quello che più saltò all’occhio delle Nike Metcon 5 fu il nuovo tallone a forma di diamante e l’enorme picco della suola che saliva sulla parte laterale per migliorare la presa per le salite e discese sulla corda. Nonostante questo, quello che cambiò radicalmente fu l’interno della scarpa.

Da una parte, i disegnatori di Nike Training ci sorpresero tutti con la creazione dell’inserto di extra-drop sotto il tallone, battezzato Hyperlift. Questo rivoluzionario pezzo in plastica ci regalò tra i 6 e gli 8 mm extra di mobilità per tutti i WOD con esercizi di squat.

Dall’altra parte, le Metcon 5 arrivarono molto più imbottite che le loro sorelle maggiori: la durezza caratteristica delle Metcon si ammorbidì per apportare un plus di comodità che tutti abbiamo sentito fin dal primo momento in cui abbiamo messo il piede nella scarpa.

2020 – METCON 6

Traspirabilità, traspirabilità e ancora traspirabilità. L’ossessione di Nike nel 2020 fu quella di migliorare l’espulsione del calore nelle sue scarpe d’allenamento, e per le Metcon 6 si concentrarono specificatamente nel rinnovo del tessuto esterno.

La parte superiore della scarpa venne sostituita da un tessuto leggero (rinforzato nelle zone di abrasione) che, con i suoi fori di ventilazione visibili, aggiunsero un 18% di flusso d’aria rispetto a quello delle Metcon 5.

Questo stesso tessuto che migliorò la ventilazione delle Nike Metcon 6 fu quello che le rese anche molto più flessibili, offrendo un’esperienza più leggera durante le sessioni con molti esercizi d’agilità (box jumps, burpees, double unders…).

2021 – METCON 7

Il nostro sport evolve e lo fanno anche le Metcon. Ogni generazione di Metcon impara da quella precedente e dai tanti test ai cui le sottopongono i migliori atleti del mondo.

Quest’anno, diamo il benvenuto alle nuove Nike Metcon 7, le Metcon più complete e versatili della storia. Queste sono le loro principali innovazioni:

· Stabilità: in questo modello è stata potenziata al massimo la stabilità con la nuova placca del tallone che trasferisce la forza verso il perimetro.

· Reattività: per la prima volta nella storia delle Metcon, è stata introdotta la schiuma Nike React per renderle più adatte alla corsa e meno dure di fronte agli impatti.

· Presa: nuove zone di presa per rope climb che avvolgono tutti gli angoli della scarpa.

· Supporto: un cambiamento semplice ma incredibilmente utile. Il nuovo velcro di blocco dei lacci assicura il nodo ed evita che si slaccino con il movimento e la frizione.

Le nuove Nike Metcon 7 sono già disponibili su Fittest Freakest.

© 2019 ISSUE MAGAZINE WORDPRESS THEME. ALL RIGHTS RESERVED.
Scroll To Top